Tipologie di procedimento

Dlgs 14 marzo 2013, n. 33
articolo 35 commi 1, 2

Obblighi di pubblicazione relativi ai procedimenti amministrativi e ai controlli sulle dichiarazioni sostitutive e l'acquisizione d'ufficio dei dati

1. Le pubbliche amministrazioni pubblicano i dati relativi alle tipologie di procedimento di propria competenza. Per ciascuna tipologia di procedimento sono pubblicate le seguenti informazioni:
a) una breve descrizione del procedimento con indicazione di tutti i riferimenti normativi utili;
b) l'unità organizzativa responsabile dell'istruttoria;
c) l'ufficio del procedimento, unitamente ai recapiti telefonici e alla casella di posta elettronica istituzionale, nonchè, ove diverso, l'ufficio competente all'adozione del provvedimento finale, con l'indicazione del nome del responsabile dell'ufficio, unitamente ai rispettivi recapiti telefonici e alla casella di posta elettronica istituzionale;
d) per i procedimenti ad istanza di parte, gli atti e i documenti da allegare all'istanza e la modulistica necessaria, compresi i fac-simile per le autocertificazioni, anche se la produzione a corredo dell'istanza è prevista da norme di legge, regolamenti o atti pubblicati nella Gazzetta Ufficiale, nonchè gli uffici ai quali rivolgersi per informazioni, gli orari e le modalità di accesso con indicazione degli indirizzi, dei recapiti telefonici e delle caselle di posta elettronica istituzionale, a cui presentare le istanze;
e) le modalità con le quali gli interessati possono ottenere le informazioni relative ai procedimenti in corso che li riguardino;
f) il termine fissato in sede di disciplina normativa del procedimento per la conclusione con l'adozione di un provvedimento espresso e ogni altro termine procedimentale rilevante;
g) i procedimenti per i quali il provvedimento dell'amministrazione può essere sostituito da una dichiarazione dell'interessato, ovvero il procedimento puo' concludersi con il silenzio assenso dell'amministrazione;
h) gli strumenti di tutela, amministrativa e giurisdizionale, riconosciuti dalla legge in favore dell'interessato, nel corso del procedimento e nei confronti del provvedimento finale ovvero nei casi di adozione del provvedimento oltre il termine predeterminato per la sua conclusione e i modi per attivarli;
i) il link di accesso al servizio on line, ove sia già disponibile in rete, o i tempi previsti per la sua attivazione;
l) le modalità per l'effettuazione dei pagamenti eventualmente necessari, con le informazioni di cui all'articolo 36;
m) il nome del soggetto a cui è attribuito, in caso di inerzia, il potere sostitutivo, nonchè le modalità per attivare tale potere, con indicazione dei recapiti telefonici e delle caselle di posta elettronica istituzionale;

2. Le pubbliche amministrazioni non possono richiedere l'uso di moduli e formulari che non siano stati pubblicati; in caso di omessa pubblicazione, i relativi procedimenti possono essere avviati anche in assenza dei suddetti moduli o formulari. L'amministrazione non può  respingere l'istanza adducendo il mancato utilizzo dei moduli o formulari o la mancata produzione di tali atti o documenti, e deve invitare l'istante a integrare la documentazione in un termine congruo. 

Orti Urbani

Responsabile di procedimento: Santomaggio Fernando
Responsabile sostitutivo: De Alfieri Manuela

Uffici responsabili

URBANISTICA

Descrizione

L’Amministrazione Comunale di Avezzano, nell’ambito della programmazione delle proprie attività istituzionali / assistenziali devolute alla competenza degli Enti locali, ha realizzato gli “ORTI URBANI” (1° lotto n. 60 orti),  sistemi predisposti di appezzamenti di terreno ad ordinamento policolturale, coltivabile a scopo non commerciale, per favorire forme di aggregazione tra cittadini e sostenere l’economia familiare, fornire occasioni per il tempo libero, utilizzando al meglio tutte le strutture, gli spazi e le energie disponibili sul territorio. I lotti da destinare ad orto sono assegnati con determinazione dirigenziale agli aventi titolo, previa formazione di graduatoria.

La concessione ha durata di anni 3 (tre) dalla data di protocollo della stessa e potrà essere rinnovata solo previa verifica della permanenza dei requisiti soggettivi cosi come previsto dall’art. 9.5 del “Piano di utilizzazione di terre Civiche".

Riferimenti normativi.

Deliberazione di Consiglio Comunale n. 24 del 14 aprile 2010, approvazione ai sensi dell’art. 72 c.6 dello statuto comunale il “Piano di utilizzazione di terre Civiche”, art. 16 legge regionale 25/88 – Forme organizzative di utilizzazione delle terre civiche categoria “A”; in particolare il suo art. 9 disciplina l’attività amministrativa per l’assegnazione di aree patrimoniali o demaniali civiche per la realizzazione di orti urbani, come modificato con deliberazione del C.C. 17 del 25.06.2014.

Chi contattare

Personale da contattare: Fracassi Marco Vincenzo
Conclusione tramite silenzio assenso: no
Conclusione tramite dichiarazione dell'interessato: no

Costi per l'utenza

Il provvedimento di concessione è a titolo gratuito.

Le spese relative alla gestione e manutenzione delle parti comuni, individuate negli allegati grafici del provvedimento amministrativo, sono a carico del concessionario, in particolare le spese sostenute dall’Ente per il funzionamento dell’impianto di irrigazione (comprese le spese per l’energia elettrica) e la sua manutenzione,  sono ripartite in relazione ai consumi di acqua rilevati dal contatore volumetrico, mentre tutte le altre spese sono ripartite in parti uguali.

Servizio online

Tempi previsti per attivazione servizio online: non previsto
Se non hai trovato i documenti o le informazioni oggetto di pubblicazione obbligatoria, puoi presentare istanza di accesso civico
Facebook Twitter Linkedin
Recapiti e contatti
Piazza della Repubblica, 8 - 67051 Avezzano (AQ)
PEC comune.avezzano.aq@postecert.it
Centralino +39.0863.5011
P. IVA 00159380666
Linee guida di design per i servizi web della PA